DAL BLOG

TANTE SFUMATURE DELLA PAURA

DISTURBI D' ANSIA - 02/10/2019

"Un giorno la paura bussò alla porta. Il coraggio andò ad aprire e non trovò nessuno.”


La paura è la più primitiva tra le nostre emozioni, può salvarci da alcune situazioni pericolose ma può anche bloccarci se diventa invalidante.

I problemi psicologici più diffusi legati alla paura sono: attacchi di panico, agorafobia, ansia, fobia sociale e fobia specifica. 

L'attacco di panico è caratterizzato dall'insorgenza improvvisa di terrore e paura intensa associati con sintomi somatici che si sviluppano improvvisamente e rapidamente, per esempio: alterazioni della frequenza cardiaca, sudorazione, tremori, vertigini, nausea, asfissia, dolore al petto, paura di morire, di impazzire, di perdere il controllo ecc.


L'agorafobia rappresenta un'eccessiva paura, relativa al trovarsi in posti dai quali non sarebbe facile andar via o ricevere aiuto nel caso sopravvenisse un attacco di panico.


Il disturbo d'ansia generalizzato è uno disturbo la cui caratteristica principale è uno stato di preoccupazione eccessiva relative a situazioni o eventi della vita (tra cui le prestazioni in campo lavorativo e scolastico). La persona con questa problematica non riesce a controllare queste preoccupazioni che possono essere associate a sintomi come alterazioni del sonno, tensione muscolare, irritabilità, affaticabilità, difficoltà di concentrazione e irrequietezza. 


La fobia sociale consiste in una paura marcata e persistente relativa ad una o più situazioni sociali, con persone non familiari, nelle quali l'individuo ha timore di poter fare qualcosa che potrebbe risultare umiliante o imbarazzante e nelle quali potrebbe essere esposto al giudizio degli altri (come parlare in pubblico). 


La fobia specifica consiste in una paura marcata, persistente e irragionevole dovuta a situazioni od oggetti specifici, come animali, elementi naturali (temporale, altezze), sangue, infezioni, ferite, oppure situazionale ad esempio paura di volare, guidare.


Di fronte a una paura quale è la reazione peggiore?

Evitare la situazione che spaventa: è una psicoterapia che aumenta la paura.

Poi chiedere aiuto: altra trappola che aggiunge l' idea che non si sia capaci di venirne fuori da soli.

Infine cercare di controllare le proprie reazioni fisiologiche e comportamentali che fanno perdere il controllo. 


Quindi per risolvere i problemi legati alla paura come si fa? 


In psicoterapia esistono stratagemmi che conducono la persona a fare concrete esperienze di superamento o estinzione della paura.

Per le problematiche relative alla paura si utilizza la peggiore fantasia, ovvero "spegnere il fuoco aggiungendo la legna”





Il mio Blog

Alcuni consigli e articoli che possono esserti utili

Dicono di me

Hai bisogno di un aiuto per vivere a pieno la tua vita?